Vupiesse Italia
News estetica & benessere

Bere troppa acqua fa male ?

Pare proprio di si.  Da tanti anni ci viene suggerito di bere, bere, bere  … almeno 1 litro e mezzo al giorno. L’acqua fa bene, ci idrata, ci aiuta a ritrovare energia, ci depura da sostanze nocive e tossine. Ora però uno studio condotto dal Professor Mark Whiteley in una clinica londinese pare aver dimostrato come questa “esagerazione” nel bere porti effetti dannosi, compreso il fatto che crea una sorta di dipendenza.
Il fenomeno dell'aquaholism, come viene chiamata la dipendenza da acqua, sta aumentando e preoccupa per gli effetti negativi sulla salute.

I rischi per la salute - Secondo il professor Whiteley, chirurgo e fondatore della Whiteley Clinic di Londra, bere acqua spesso e in modo eccessivo "azzera" la sensibilità del nostro cervello di avvisarci quando superiamo il "limite" accettato dal corpo.

Si sono verificati casi di sudorazione davvero eccessiva al punto da dover intervenire sulle ghiandole sudoripare.  Un altro disturbo importante è l’insonnia: addormentandoci, il nostro cervello rilascia l'ADH, un ormone antidiuretico che controlla il funzionamento dei reni e ci evita di alzarci per urinare di notte.

Con un eccesso di acqua ingerita questo ormone ADH è inattivo e non esprime più correttamente una funzione così importante.
Pare inoltre che i bevitori “compulsivi" rischino di modificare l'equilibrio elettrolitico del corpo e "diluire" eccessivamente il sangue.

Ad alterarsi sembra essere il ciclo sodio-potassio, due minerali fondamentali. Le conseguenze possono essere gravi, dalla predisposizione a malattie cardiovascolari fino anche alla morte.

Una nuova forma di dipendenza quindi, che non va assolutamente presa alla leggera.
e allora quanto bisogna bere?
Il consiglio migliore è "bere quando si ha sete". Non superare gli otto bicchieri di acqua al giorno e di alternare anche di altri liquidi come latte e succhi di frutta. …. Ancora una volta dobbiamo far prevalere il buon senso!